‘ Perché il futuro non è il posto dal quale ci arrivano le novità, è l’insieme delle nostre conseguenze del presente. Ma qualunque teoria dell’azione è in fondo una teoria della prospettiva. La prospettiva e l’azione sono indissolubilmente legate.’


L’associazione Prospettiva Casentino è nata a giugno 2013 per finanziare lo studio "Bussola per il Casentino", eseguito dal Prof. Dipak Pant assieme ai Dottori Mark Brusati ed Andrea Petrella.

 

Ben presto i soci fondatori, imprenditori e professionisti casentinesi, hanno deciso di ampliarne lo spazio di azione in virtù della condivisione di un comune senso di identità casentinese, dell’amore verso la propria terra e del desiderio di contribuire al suo sviluppo sostenibile.


Gli obiettivi di Prospettiva Casentino sono quelli di favorire il benessere, progettare il futuro lavorando con e per i giovani e contribuire a rendere il nostro territorio un contesto culturalmente vivace.


Vediamo infatti il territorio come un organismo vivente, che cambia, si aggiorna ed ha una propria identità dinamica in funzione dello scambio di cultura, di competenza e conoscenza dei suoi abitanti.


L’apprendimento continuo è un volano di crescita sia sociale che economico, crediamo quindi importante mettere in comune i propri talenti, scambiarsi idee, allearsi, fare fronte comune partendo anche dalla education.


Crediamo che sia necessario sprovincializzare, modernizzare il territorio, coniugando i valori e le radici casentinesi alla visione globale.


E’ necessario fare rete dentro e fuori il nostro territorio, lavorando per sistemi e sfruttando il vantaggio del web.


E’ necessario ridurre la frammentazione, la sovrapposizione di iniziative, cercando la corretta massa critica dell’ azione.


Il futuro deve quindi partire dalle nostre radici e va progettato insieme ai giovani, a chi lo vivrà da protagonista, poichè è essenziale ridurre il differenziale generazionale allineando i diversi linguaggi e la diversa prospettiva.


Vogliamo sottolineare che la nostra è una associazione aperta, una associazione che ha poche ma puntuali precondizioni di esistenza: non trattiamo degli interessi privati o delle nostre aziende, non ci vogliamo sostituire alle Istituzioni e non stiamo creando una forza politica.

 

Nel perseguire i nostri valori di rispetto, lealtà, passione e senso di appartenenza al Casentino, il nostro ruolo vuole essere quello di favorire una serie di iniziative che vadano nella direzione di sostenere lo sviluppo culturale del territorio facilitandone la fruibilità da parte di tutti.

 

Spesso è utile riferirsi alle parole di chi osserva un ambiente dall’esterno per comprenderne pienamente il valore, per questo vi saluto citando una frase di un mio conoscente : “... Vede, ci sono quattro cose che, a mio parere, fanno del Casentino una terra benedetta da Dio: le bellezze naturali, il senso di identità dei casentinesi, le capacità e la forza lavorativa della popolazione e la cultura, nella tradizione e nella attualità; se si rompe tale quadrato magico, il Casentino non è più Casentino...” .


Il Presidente di Prospettiva Casentino
Giovanni Basagni


STUDIO "BUSSOLA PER IL CASENTINO"  A cura di: Dipak R. Pant
relazione_bussolapercasentino.pdf